GANZFELD

15 aprile 2008

asini con polenta [tanta, tanta polenta]

Berlusconi ha vinto, perdendo qualcosina dalla somma dei partiti che costituiscono il pdl. La gente vota lui, non il progetto politico. La lega stravince: è la più italiana di tutte. Tante risposte, veloci, definitive, superficiali, senza grigi. O bianco o nero. Noi italiani ne andiamo matti.

La sinistra ha perso. Il Pd guadagna almeno 5 punti da quelli che erano i risultati ultimi di Ds e Margherita, pur avendo subito una scissione. Si è spiegato cosa si voleva fare, la gente che ha ascoltato ha capito. L'altra sinistra, non avendo nessuno a cui dire di no, è rimasta coi suoi no. Ora dicono di creare una nuova sinistra. Credo che qualcuno si scinderà, non essendo d'accordo o con i mezzi o con i fini. A 40 anni dal 68 ritornano extraparlamentari, ma non per scelta.
Sono anni che dicevo che ds e rifondazione non devono stare insieme al governo. Ora è più chiaro chi costruiva e chi distruggeva.

Finalmente le camere hanno 3 partiti. Lo si diceva da secoli. E' una delle più grandi innovazioni degli ultimi (tanti) anni, è avvenuta grazie al coraggio del Pd: ha riformato senza neanche essere al governo.
Chissà quando ci andrà.

Previsione:
Confermando la mia tendenza, per come ho descritto la lega, leghista faccio un pronostico:
Sempre che non cada, Berlusconi non finirà il mandato, uscirà in piedi passando la palla ad un suo delfino. O a Fini che ci si è sempre trovato bene a fare il delfino o qualche altro cetaceo. Così la prossima volta, se perde, perde lui. E l'80enne che ha guidato i governi più lunghi della storia italiana vorrà tutto il diritto di fare il presidente della repubblica. Morendo emerito.
(su questa previsione non scommetterei 0,5€)

1 Comments:

  • E' un inizio. Lo dico ancora, si può fare. Al PD ora la politica fatta di chiaroscuri. Con i se e con i ma. La purezza è pericolosa, in ogni sua forma.

    By Blogger Alchimilla, at 22:09  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home